Appalti, una boccata di ossigeno per le imprese

Appalti, una boccata di ossigeno per le imprese

appalti_pubbliciSecondo le ultime statistiche, il settore degli appalti in Italia sviluppa un giro di affari di circa 100 miliardi di euro; la parte del leone è fatta dalle piccole e medie imprese, che eseguono quasi il 60 per cento dei lavori. Ecco perché è fondamentale essere sempre aggiornati sulle ultime opportunità a disposizione. In questo articolo faremo una rapida carrellata su bandi e gare aperti nel nostro Paese, da Sud a Nord, grazie alle informazioni offerte dal portale del settore, Appaltitalia.it.

Impianti di pubblica illuminazione nel napoletano. Cominciamo dal bando di gara promosso dal Comune di San Sebastiano al Vesuvio, che ha per oggetto la progettazione definitiva ed esecutiva e l’esecuzione dei lavori per l’adeguamento normativo e miglioramento dell’efficienza illuminotecnica ed energetica degli impianti di pubblica illuminazione sul territorio comunale e per l’affidamento del servizio di gestione ventennale degli impianti mediante FTT (ovvero, il “finanziamento tramite terzi”). L’importo base dell’appalto è di 7 milioni di euro, e il termine per la presentazione delle offerte è il prossimo 2 novembre.

Project financing a Bari. Il Consorzio Asi di Bari intende affidare una concessione per la realizzazione di un intervento in project financing, che dovrebbe riguardare l’affidamento del servizio integrato di gestione, esercizio, manutenzione ordinaria, programmata e straordinaria degli impianti di pubblica illuminazione degli Agglomerati Industriali di Bari-Modugno e Molfetta, nonché la progettazione ed esecuzione degli interventi di adeguamento normativo, rifacimento, ristrutturazione, riqualificazione, ed efficienza energetica degli impianti stessi. L’importo complessivo dell’appalto ammonta a circa 7,5 milioni di euro. La durata massima della concessione sarà indicata dal concorrente sulla base delle proprie valutazioni tecnico economiche, costituendo elemento di valutazione dell’offerta, ma non potrà essere comunque superiore ad anni 30 (trenta) ed inferiore a anni 15 (quindici), con decorrenza dalla data di sottoscrizione della convenzione di concessione, e trascorsi i quali la concessione scadrà senza necessità di disdetta alcuna. Le offerte possono essere presentate fino al 30 ottobre.

Sistemi di analisi per patologia clinica in Abruzzo. Cambiamo area geografica, spostandoci verso il Centro Italia e, per la precisione, in Abruzzo, dove l’Asl 2 (Lanciano – Vasto – Chieti) ha pubblicato un bando di gara d’appalto a procedura aperta per “Sistemi di analisi per patologia clinica”, diviso in due lotti: il primo riguarda i sistemi diagnostici per area siero per il laboratorio unico aziendale di patologia clinica; l’altro i sistemi diagnostici per microbiologia per il laboratorio unico aziendale di patologia clinica. Il valore complessivo è di circa 16,3 milioni di euro e per le domande c’è tempo fino al 3 novembre.

Smaltimento rifiuti a Firenze. La Quadrifoglio Servizi Ambientali Area Fiorentina SpA ha rilasciato un avviso di preinformazione per servizi ricadenti nella categoria dello smaltimento dei rifiuti solidi e delle acque reflue, igienico-sanitari e simili. In particolare, si tratta del servizio di noleggio a caldo di automezzi lavacassonetti per l’effettuazione del lavaggio interno dei contenitori adibiti a raccolta rifiuti ubicati nei territori comunali del bacino Quadrifoglio. Il valore stimato per questa attività è di circa 4,8 milioni di euro.

Servizi di trasporto pubblico in Brianza. Il nostro giro d’Italia si chiude in Lombardia, dove la Provincia di Monza e della Brianza ha avviato un appalto per l’aggiudicazione ad unico gestore dei servizi di trasporto pubblico locale interurbano degli ambiti Brianza centrale e orientale. L’importo complessivo, calcolato sulla base di tre annualità, è di 30 milioni di euro, interamente finanziato con risorse regionali, a partire dal 1 luglio 2016 fino al 30 giugno 2019, per un ammontare di percorrenze pari a circa cinque milioni di bus per km/anno, per un totale di 15 milioni di bus per km/anno. La data prevista per l’avvio delle procedure di aggiudicazione è il 16 novembre, ma l’esatta quantificazione della base di gara avverrà successivamente, rispetto alle effettive risorse appostate a bilancio, alla luce di eventuali interventi legislativi che rendano disponibili maggiori risorse finanziarie dedicabili al TPL ed in relazione agli esiti della progettazione in fieri della nuova rete dei trasporti, da definirsi in coerenza con la riduzione delle risorse disponibili.

About Mariano Ariano

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*