Nuovi spunti di investimento con gli appalti a Napoli

Nuovi spunti di investimento con gli appalti a Napoli

La capitale del Sud Italia e la sua larga area provinciale si confermano ancora una volta zona di fibrillazione per quanto riguarda il numero e l’entità di bandi e gare promossi dagli enti locali e dalle istituzioni. La nostra bussola è rappresentata dal ricco database del portale Appaltitalia, specializzato nei servizi per le imprese che si avvicinano a questo mondo di investimenti, che oggi ci guida alla scoperta di alcuni tra gli appalti a Napoli che sono al momento attivi, con informazioni utili per chi voglia partecipare e competere con le altre aziende.

Manutenzione immobili. Partiamo subito da un bando dal valore complessivo di 3 milioni di euro, avviato dalla società Napoli Servizi, che dal 2013 gestisce il patrimonio immobiliare della città partenopea: in questo caso, è stata lanciata una procedura aperta per l’affidamento di un Accordo Quadro relativo alla attività di manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio immobiliare di proprietà del Comune di Napoli; l’intero elenco degli immobili oggetto dell’intervento è disponibile tra i documenti di gara anche sul sito di Appaltitalia. Il bando si chiuderà il 6 giugno e il contratto sarà aggiudicato in base al criterio dell’offerta ritenuta economicamente più vantaggiosa.

Lavori per la Gori. Afferisce all’ambito dei lavori anche l’appalto avviato dalla Gori, che intende stipulare un accordo quadro con un unico operatore economico per i servizi di Facility Management relativi agli immobili di proprietà della stessa società, dislocati in particolare nel territorio dell’ATO 3 Sarnese – Vesuviano della Regione Campania. La durata del presente accordo quadro è fissata in trentasei mesi, mentre l’importo complessivo a base d’asta ammonta a 2,7 milioni di euro. L’8 giugno è il giorno in cui scadono i termini di partecipazione.

Riqualificazione della costa. Ha invece come oggetto la “Riqualificazione di un tratto di costa e implementazione opere di difesa costiera esistenti in località Largo Gabella del Pesce e Via S. Giuseppe alle Paludi nel comune di Torre del Greco ” la procedura attivata dalla Città Metropolitana di Napoli; in questo caso, l’importo a base d’asta è di poco superiore ai 700mila euro e i lavori vanno eseguiti entro 90 giorni dall’affidamento.

Manutenzione automezzi. Passiamo ai servizi, e iniziamo da quelli richiesti dall’Asia, società che si occupa della gestione dei rifiuti in Campania: nello specifico, parliamo del bando relativo alla manutenzione e riparazione di parti specifiche di veicoli, ovvero dei telai Nissan, Isuzu, Mitsubishi, Giotti, Renault e di altre case costruttrici del parco auto dell’ente, oltre che la fornitura di ricambi necessari alle officine interne e al magazzino di ASIA Napoli SpA. La gara è suddivisa in due lotti e il contratto avrà durata biennale; l’importo presunto totale è pari a 546 mila euro.

Forniture per l’Università. Interessante anche la procedura decretata dalla Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, che ha per oggetto la fornitura in opera, comprensiva di servizi di formazione, assistenza e garanzia on‐site, di attrezzature finalizzate alla realizzazione di catalogazioni informatizzate, acquisizione di immagini e schedature di materiali museali con finalità di condivisione e valorizzazione in reti di eccellenza internazionali, nonché della realizzazione di percorsi espositivi interattivi nell’ambito del Patrimonio museale della stessa Università, finanziato dal Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013 (MIUR- Regione Campania) nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro “Innovazione, Ricerca e Competitività”. Il bando, che chiuderà il prossimo 7 giugno, ha un valore complessivo presunto di 232.600 euro.

Richiesta materiale sanitario. Ancora in ambito universitario, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli ha promosso un appalto per la fornitura in opera, articolata in 7 lotti, di varie apparecchiature per le  esigenze  del  Centro Interdipartimentale “Piastra di Endoscopia Digestiva”, per un importo complessivo presunto di oltre 3,5 milioni di euro. Nel bando di gara si legge che l’offerta, debitamente bollata e sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentante della società, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 01.06.2016.

About Silvia Rotino

Nata a Novara, laureata in Lingue. Appassionata di viaggi, fotografia e mass media. Articolista per WebDayNews in tema anticipazioni tv e gossip.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*