LinkedIn, nuovi aggiornamenti sulle condizioni di servizio

LinkedIn, nuovi aggiornamenti sulle condizioni di servizio

LinkedIn è un social network che nasce con lo scopo di aiutare e ottenere il massimo dalla propria vita professionale. Per esempio, ci da modo di mostrare al mondo chi siamo e cosa sappiamo. Possiamo farlo condividendo idee, avviando discussioni e ispirando gli altri con il tuo lavoro.

Il che fa sorgere una domanda: a chi appartengono i contenuti che pubblichiamo su LinkedIn? A noi, da sempre. Non a caso è stato aggiornato il Contratto di licenza, tutto questo per rafforzare il loro impegno a rispettare ciò che è proprio (le modifiche entreranno in vigore dal 23 ottobre 2014). Aggiornamenti, foto, commenti, post, presentazioni, portfolio, qualsiasi cosa: vogliamo che sia chiaro che sei tu ad avere il controllo dei tuoi contenuti.

Ecco alcuni punti chiave:

  • Sarà chiesto il permesso prima di usare i propri contenuti in annunci, pubblicazioni o siti Web di altre aziende.
  • Se si è elimina qualcosa dalla piattaforma, non sarà più utilizzata.
  • Libertà sulla pubblicazione dei propri post, di fatti possono essere pubblicati dove vuoi e come vuoi.

Nuove introduzioni di strumenti:

Per finire, è stata aggiornata, anche l’Informativa sulla privacy per renderla più trasparente e includere i cambiamenti introdotti di recente a livello aziendale, anche qui (le modifiche entreranno in vigore il 23 ottobre 2014). Tutte queste modifiche sono legate a quella che è da sempre la loro priorità: mettere gli utenti al primo posto. Sono state introdotte con lo scopo di alimentare maggiori motivi di sicurezza su i propri dati.

About Giovanni Spatola

Giovanni Spatola - Ha studiato presso l'Istituto Tecnico Commerciale Gaetano Salvemini di Palermo, appassionato di grafica, sport, tecnologia e informatica, ama scrivere e informarsi su ciò che accade nel mondo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*