Supercoppa Italiana 2014: Juve e Napoli in Qatar

Supercoppa Italiana 2014: Juve e Napoli in Qatar

Doveva essere disputata a Roma la finale di Supercoppa Italiana tra Juve e Napoli, ma Maurizio Beretta lo scorso settembre, a Parigi il Presidente di Lega Serie A Tim ha dato l’annuncio di svolgersi a Doha, in Qatar.

Dunque dopo aver scelto la località di Doha, nel Qatar, che ospiterà la ventisettesima edizione della Supercoppa Italiana 2014, è stato scelto anche lo stadio: la finale tra Juventus e Napoli si giocherà allo Jasim Bin Hamad, stadio che ha una capienza di quindicimila posti, e che porta il nome dello sceicco che diede il via ai lavori al nuovo impianto.

Jassim Bin Hamad Stadium

La partita si disputerà il 22 Dicembre, non il 23 come era stato stabilito, questo per consentire ai calciatori sudamericani di rientrare prima in patria per le vacanze natalizie.

Lo Jasim Bin Hamad Stadium è collocato ad Ar Rayyan, municipalità del Qatar, nazione la quale capitale è proprio Doha. L’impianto fu inaugurato nel 1975 e nel 2009 è stato ristrutturato diventando uno degli stadi più all’avanguardia del Qatar. La sua capienza come detto in precedenza è molto ristretta, infatti può ospitare solo quindicimila spettatori. Nel Jasim Bin Hamad gioca l’Al Saad, squadra dove milita l’ex bandiera del Real Madrid e della Spagna, Raul.

La vincitrice dello scorso campionato, la Juventus, e la vincitrice dell’ultima Coppa Italia, il Napoli, si sfideranno all’interno dell’impianto il 22 Dicembre per aggiudicarsi il trofeo detenuto dalla stessa Juve, che l’ha vinto per due anni consecutivi. L’ultimo precedente tra l’altro è proprio di due anni fa, quando ebbe la meglio la squadra bianconera. Sono aperte le scommesse ed i bookmaker sono pronti ad offrire le migliori quote sul mercato.

About Giovanni Spatola

Giovanni Spatola - Ha studiato presso l'Istituto Tecnico Commerciale Gaetano Salvemini di Palermo, appassionato di grafica, sport, tecnologia e informatica, ama scrivere e informarsi su ciò che accade nel mondo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*